I masternodi sono ancora vivi e scalcianti: Questo progetto è la prova

Tra le manie DeFi c’è ancora l’amore per i masternodi nel 2020

Il 2020 si prospetta come „l’anno di DeFi“. Il picchettamento, la fornitura di liquidità e le curve di legame sono stati tutti al centro dell’attenzione per guadagnare denaro, ma il Masternode, uno dei primi meccanismi di incentivazione offerti Bitcoin Code all’interno dello spazio di criptovaluta, è rimasto una fonte di reddito popolare e gli eventi recenti lo dimostrano.
Ricariche e giri gratis disponibili ogni giorno, per ogni giocatore, in mBitcasino Crypto Autumn Bonanza! Gioca ora!

Masternodes propone una soluzione all’aumento dei costi e alle complicazioni tecniche spesso associate alla gestione di un nodo completo su una rete a catena di blocchi. Molti ricorderanno Darkcoin (che è stato poi rebranded a Dash) come la primissima crittovaluta ad adottare il modello masternode già nel maggio 2015.

Raccogliere l’allocazione del masternodo si esaurisce in cinque minuti

Gather, una piattaforma che permette agli sviluppatori web e mobile di guadagnare denaro contribuendo alla potenza di elaborazione, ha annunciato l’8 dicembre il loro primo programma di assegnazione batch masternode, e la risposta è stata a dir poco travolgente. Vendendo in cinque minuti, quindici slot sono stati originariamente riservati per il primo lotto di masternodi, con un totale di 4 milioni di gettoni GTH impilati e bloccati. E il 26 dicembre, il secondo lotto è stato rilasciato con 20 nodi pieni + 2 condivisi. In totale 39 degli 80 masternodi iniziali sono ora pronti per mainnet e il 15% della fornitura di circolazione (9.75M $GTH) è ora bloccato. Ora gli occhi sono puntati sul seguente Batch 3, che verrà rilasciato nei prossimi giorni.

I masternodi giocano un ruolo centrale all’interno del Gather Cloud, uno strato della rete Gather che ridistribuisce la potenza di elaborazione alle imprese a costi inferiori. Fornendo potenza di elaborazione continua e input di storage come combustibile principale per l’ecosistema Gather, i masternodi guadagnano agli utenti premi che saranno pagati ogni 2 settimane.

I partecipanti godranno del 50% di APY fino a mainnet, e il 22,5% delle ricompense del blocco GTH sarà suddiviso tra i masternodes. Un totale del 6% dei profitti lordi provenienti da Gather Cloud sarà inoltre distribuito ai masternodes in USDT al lancio della rete principale, e i guadagni aumenteranno con l’aumento dei ricavi di Gather Cloud, offrendo ai possessori di masternodes l’opportunità di guadagnare di più con la crescita dell’azienda.

I masternodi condivisi rappresentano un’opportunità per la comunità Gather

I masternodi sono stati, per un certo periodo, considerati da molti come fuori portata a causa dei loro costi di gestione e delle elevate barriere all’ingresso. Fino a qualche anno fa, era quasi impossibile gestire un nodo senza una seria esperienza informatica, una discreta quantità di capitale e un modello di business molto ben progettato.

Abbassando le barriere all’ingresso, Gather ha proposto una soluzione che consente ai membri della loro comunità di beneficiare dei vantaggi derivanti dall’ospitare un masternodo, senza dover sostenere i costi associati alla gestione di un nodo completo. Il team ha recentemente annunciato l’intenzione di offrire la disponibilità di nodi master condivisi e, a giudicare dalla popolarità delle precedenti allocazioni di nodi completi, gli eventi di allocazione dei masternodi condivisi si esauriranno altrettanto rapidamente.

Riparare il modello di business rotto di internet

L’innovativo modello di business di Gather consente agli editori di monetizzare senza pubblicità invadenti, offrendo al tempo stesso agli sviluppatori e alle imprese l’accesso a una potenza di elaborazione affidabile e conveniente. Oltre ad offrire ai clienti una piattaforma che risiede al di fuori del sempre più costoso e monopolizzato settore del cloud computing, le allocazioni masternode di Gather ora sbloccano anche nuove opportunità di guadagno per i suoi clienti.

L’azienda si è inoltre costantemente espansa sul proprio ecosistema collaborando con vari progetti nelle ultime settimane, tra cui DIA, Chromia, Ferrum Network e, più recentemente, ANKR Network. GTH è anche quotata sul popolare sito di scambio di cripto-cambio Gate.io dopo una campagna di voto di successo.